2016/17

Zani Viaggi San Pellegrino - Basket Mezzago 76-68. Evitato il passo falso.

Della prestazione di Venerdì salviamo solo i due punti.

Contro una squadra giovane e motivata, che ha difeso con intensità per tutta la partita (anche se la loro press non ci ha dato grossi problemi) ed è sicuramente molto migliorata rispetto alle prime uscite, siamo riusciti a fare nostra la partita solo negli ultimi minuti, grazie ai giochi a due tra i nostri lunghi, mentre per il resto siamo rimasti a galla solo grazie all'assoluta supremazia sotto canestro (credo che gli avversari abbiano conquistato in tutto tre/quattro rimbalzi in attacco).

Forse abbiamo preso l'incontro "sotto gamba", pensando che fosse semplice, ma davvero abbiamo giocato malissimo!

Purtroppo per questa partita non abbiamo le statistiche a supportare le mie parole, ma credo che abbiamo tirato in maniera davvero indecente, sbagliando tutto il possibile, ad esempio tiri semplicissimi da sotto canestro (anche dalla lunga distanza solo tre canestri segnati)! Qualche problema anche a restare nei 24" e troppe le palle perse per infrazioni individuali.

Come ormai pessima abitudine da alcune gare, è deprecabile avere commesso 3 falli intenzionali, con 6 tiri liberi (trasformati) e tre palle regalati agli avversari!!!

Accettabile solo la prova dei lunghi ma bisogna dire che, infortunato l'unico centro avversario, che non ha messo piede in campo, avevano davvero gioco facile.

Tra gli avversari ci è piaciuto molto Pozzoni, il n. 15.

Al momento siamo nel limbo della classifica, posizione che ci andrebbe benissimo mantenere fino alla fine, ma anche all'andata queste vittorie le avevamo conquistate...

Contro Ornago in trasferta, Venerdì 3 Febbraio (ed anche contro Mandello in casa la settimana successiva, che all'andata ci inflisse 30 punti di distacco - fu una partita dove non ci capimmo proprio nulla - ma adesso è dietro a noi, dopo di che il calendario ci riserva filate le quattro più forti, con cui all'andata le perdemmo tutte), ci aspetta una delle partite più importanti della stagione: all'andata vincemmo a fatica 70-69 (Porcello 26, Missaglia 20, Brioschi 11) e bissare il risultato sarebbe fondamentale per le chances di salvezza diretta.

Gli infortunati stanno rientrando ma servirà una prestazione di spessore, sicuramente diversa dalla scorsa: non bisogna rilassarsi per gli ultimi risultati negativi degli avversari perché, ad esempio, contro Cologno erano privi sia di Porcello, miglior marcatore del campionato, che del lungo Tengattini, ex C2!

 

US. S. Pellegrino BK - Basket Mezzago 76 - 68 Parziali 11-6, 29-32, 51-51

US. S. Pellegrino BK : Zanchi A. 11, Bellazzi 5, Arsuffi 4, Turani 2, Zanchi M. 12, Capelli 5, Ghisleni 16, Benadduce 14, Gritti T. 7. All. Pesenti

Basket Mezzago : Arlati 10, Gianotti 6, Cereda 10, Sala 8, Pozzoni 12, Del Ben 4, De Gaetano 8, Simone 2, Astolfi 8, Monina ne. All. Porta

Class16A_2016-2017

CB Pescate - Zani Viaggi S. Pellegrino BK, 63 - 68. Alive and kicking!

Vittoria importantissima, conquistata nonostante le pesanti assenze di Bellazzi, Arsuffi, Bertoli e con un Turani a mezzo servizio per problemi al ginocchio: come a Civate sembra che riusciamo a dare il meglio, impegnandoci al massimo anche individualmente, proprio in questi momenti di difficoltà. E stiamo forse tornando la squadra da trasferta dello scorso anno...
 
Affrontavamo un'avversaria diretta per la salvezza e questi due punti valgono doppio perché abbiamo superato gli avversari (la classifica nella zona salvezza è cortissima, con sei squadre tra i 10 edi 14 punti: al momento siamo ancora ai Play-Out, perché Mandello è in vantaggio negli scontri diretti, ma con due punti in più saremmo ai Play-Off) e, avendo già vinto all'andata, se a fine stagione arrivassimo a pari punti, noi saremmo davanti: è come se avessimo quattro punti di vantaggio! L'anno scorso fu proprio il Pescate che, battendoci in casa nello scontro salvezza a tre giornate dalla fine, ci condannò alla retrocessione.
 
Ottima la prestazione di Benadduce, da tempo ormai costantemente ad alti livelli, che è stato anche segnalato nelle Top5 settimanale de "L'Eco di Bergamo" (sorvoliamo però sul quinto fallo + tecnico, 3 liberi segnati + palla in mano per gli avversari, che a 3 minuti dalla fine ci ha praticamente fatto riagganciare dal Pescate...). Importantissimo l'apporto di Matteo Zanchi che si è anche dovuto sobbarcare l'inusuale ruolo di play.  Anche Ghisleni, dopo un incredibile 1/9 iniziale al tiro, a fine partita, con Benadduce in panca, è stato fondamentale. 
Molto bravo coach Pesenti che ad inizio partita aveva inquadrato benissimo i giocatori avversari e spiegato perfettamente quali accorgimenti adottare in attacco ed in difesa.
 
Le statistiche fotografano bene la partita, anche se alcuni errori tattici degli avversari (ad esempio in difesa), che ovviamente da quelle non risultano, ci hanno facilitato il compito. La percentuale da tre, oltre il 43%, dimostra che alla fine la vittoria ce la siamo guadagnata con questo fondamentale, mentre sta diventando un problema il fatto che concediamo troppi secondi tiri agli avversari, con poca attenzione al tagliafuori e posizioni sbagliate per catturare i rimbalzi in difesa. Troppe le palle perse in relazione alle recuperate, soprattutto dovute ad infrazioni di passi e passaggi davvero fuori misura e direzione, ma a parziale scusante va detto che mancava il play titolare. Bisogna anche dire che la palestra aveva un fondo molto scivoloso e canestri duri.
Da evitare i soliti momenti di blackout, come nel secondo quarto, in cui abbiamo segnato due punti in 7 minuti,  ma per fortuna questa volta nell'ultimo periodo non abbiamo mollato ed anzi abbiamo mostrato grande determinazione e concentrazione, ribaltando il risultato con un parziale di 20-8!
 
Per gli avversari, a cui, per essere onesti, mancavano due dei migliori giocatori, Kaho e Rusconi, ottima la prova del giovane play n. 5 (credo sia Butti ma non ho a disposizione il referto).
 
Ora non bisogna sottovalutare l'impegno di Venerdì 27 contro Mezzago, squadra che, anche se ultima in classifica, mostra decisi segni di miglioramento (nell'ultima partita era addirittura in vantaggio contro Dalmine al primo quarto!). All'andata vincemmo facilmente, grazie alla supremazia nel reparto lunghi, ma la velocità di una squadra giovane potrebbe metterci in difficoltà. Vincere è indispensabile perché, data la classifica, possiamo tranquillamente salvarci semplicemente battendo gli avversari diretti ma non possiamo compiere passi falsi.
 
StatsAtPescate2016-17
 
CB Pescate - US. S. Pellegrino BK, 63 - 68    
Parziali 15-20, 34-30, 51-48   
CB Pescate:  Evans 6, Butti 11, Lorenzon 11, Gatti 5, Mencarelli, Figini 3, Longhi, Rotta 2, Rigamonti 10, Zucchi 6, Polvara 9, Ghislanzoni. All. Colombo   
US. S. Pellegrino BK:  Cesare, Turani 3, Capelli 2, Ghisleni 12, Benadduce 23, Zanchi M. 13, Gritti T. 7, Zanchi A. 6, Galizzi 2. All. Pesenti
 
Classifica_2R_2016-17

San Pellegrino - Cabiate, 70- 60

VIttorioso esordio casalingo per  l'under 15 di Coach Ciro.

Grazie ad una altalenante prestazione e ad un finale pirotecnico , i nostri ragazzi riescono ad accaparrarsi la posta in palio contro i pari età del Cabiate ( tutti i giocatori nati nel 2002 ).
Partenza contratta da ambo le parti . Molta imprecisione al tiro dove , grazia a una superiore fisicità , gli avversari a rimbalzo fanno il bello e il cattivo tempo . Angelo Milesi pare quello di settimana scorsa , Alain suardi volitivo ma impreciso e subito falloso . Prova a smuovere un po' le acque in attacco rotamartir faticando parecchio , visto che alle calcagna aveva sempre un mastino brianzolo.
Coach ciro fa girare un po' gli uomini nelle rotazione , la partita non decolla e si chiude il quarto sul 12 10. 
Gli avversari abbassano notevolmente il quintetto , il Sampe prova a ributtare in orbita Angelo Milesi . Vane speranze , in attacco non incide , in difesa si fa battere da chiunque . Non troviamo la via del canestro se non con un ottimo Giorgio Capelli : rimbalzo e punti ci riportano avanti, sino al piu 5 . Il Cabiate rimette l'artigleria pesante , a rimbalzo offensivo ci mangiano in testa . Angelo Milesi la mette da tre ma l'inerzia è a favore loro : con una serie di azione insistite non ci fanno piu ragionare. Complice anche l'uscita di rotamartir Marco per poter avere un po' di tregua respiratoria , ci facciamo rimontare sino al 34 33. 
E' tutta da giocare e tutta da decifrare ; l'inizio del terzo quarto è una discesa agli inferi . la sagra dell'errore da 3 continua imperterrita. 5 errori consecutivi mentre gli avversari segnano da sotto e ci chiudono nella nostra area. 
Siamo nuovamente in apnea . Il solo Rotamartir ci tiene a galla con le 15 palle recuperate complessive in difesa mentre in attacco , in versione caterpillar , prova ad aprirsi varchi verso il canestro . E' purtroppo il solo .
All'ennesimo tentativo da tre raggiungiamo il meno dieci : 44 54. 
Gli avversari passano incredibilmente a zona , e altrettanto incredibilmente iniziamo a segnare da 3 ( a tirare non avevamo mai smesso ) . Prima angelo , poi rotamartir , poi ancora angelo . la partita si riapre. Il Cabiate , con sempre meno convinzione attacca il canestro . Sul 54 pari Capelli Giorgio segna da 3 : mancano 4 minuti e l'inerzia è tutta nostra.
Subiamo da sotto con un tiro fortunoso . Andrea Milesi in  attacco recupera due rimbalzi consecutivi, Angelo subisce fallo e dalla lunetta e realizza . Rotamartir imperversa , in difesa ci chiudiamo bene . 
Non ce n'è piu per nessuno . 
Chiudiamo con gli ultimi canestri di Capelli Giorgio sul 70 60.

Urania Milano - San Pellegrino, 68 - 61

Avvincente ed emozionante la partita che si è giocata al Palaiseo domenica 15 gennaio .

I nostri ragazzi, all'esordio assoluto nel girone Gold , grazie soprattutto ad un arrembante torneo di qualificazione , si fanno valere sino alla fine dimostrando appieno il loro valore.
Iniziano con il passo giusto , attaccando il canestro e fiondandosi a rimbalzo . Il primo parziale è biancorosso : 10 a 4 con un suardi finalmente in spolvero . L 'allenatore avversario chiama prontamente time out : ha molte frecce al proprio arco e , sebbene abbia soltanto giocatori del 2003 , il talento gli fa riportare la gara su binari piu congeniali alla squadra.
Allarga il gioco in attacco, sfruttando poi le penetrazioni e i falli ( taluni davvero fiscali dei nostri ) : si arriva sul 17 a 16 per i padroni di casa, quando una bomba degli avversari allo scadere suggella il 20 16. Il secondo quarto vede una pressione avversaria sul portatore di palla brembana davvero asfissiante. Rota Martir fatica piu del dovuto, suardi perde un paio di palloni sul palleggio , Milesi Angelo non in giornata . Nella girandola dei cambi subentra capelli giorgio che, in un paio di situazioni complicate elude la press e porta 4 punti vitali. Gli avversari macinano gioco ma sbagliano parecchio , e anche noi con una malsana ostinazione per il tiro da tre , segniamo pochissimo : grazie a un parziale del quarto di 14 11 riusciamo a mantenere un passivo accettabile.
Ricaricate le batterie nell'intervallo , riprendiamo la via del canestro con grande impeto . Rotamartir sale in cattedra caricando di falli gli avversari e trovando ripetutamente la via del canestro . Rosicchiate quel 7 sette punti , ci ritroviamo passo a passo .
Gli ultimi dieci minuti di gara sono al cardiopalma : ci sono molti contatti e molte sanzioni . Pur non brillando ai liberi , non ci stacchiamo dagli avversari , sino al temporaneo sorpasso .
Coach maiocchi gioca la carta manganini ( 26 per lui alla fine ) : entra e segna da tre ,  subisce due falli e ne mette 4 ai liberi.
Non demordiamo : Milesi Andrea recupera rimbalzi , Capelli Giorgio taglia in due la difesa avversaria segnando da sotto .
Una bomba degli avversari ci tramortisce, Milesi Angelo non in giornata segna da fuori . Manganini punta ancora da tre e subisce altri due falli, Suardi con un recupero innesca contropiede e nell'azione successiva mette in borsa un altro tre punti . Siamo a meno uno, pecchiamo d'ingenuità facendo fallo in difesa . E finiamo con gli avversari che suggellano la vittoria dalla linea della carità .
Alla fine il referto recita un 67 61 mentre i genitori fanno i complimenti per la bella partita.
Peccato aver continuato a tirare da tre con bassissime percentuali , e soprattutto i continui tiri liberi gettati alle ortiche .
Merito ai nostri per non aver mollato specie in difesa aiutandosi come una vera squadra .
Bravi , presto ci toglieremo altre soddisfazioni.
Rota Martir    Marco     18
Suardi Alain  15
Milesi Andrea      10
Milesi Angelo    8
Capelli Giorgio   8
Sonzogni Michele     2 

Zani Viaggi S. Pellegrino - ADB Basket Vercurago 62 - 71.

Mi trovo a commentare ancora una volta una partita giocata a livello degli avversari (se non meglio) per 30 minuti fino a quando, al primo allungo del Vercurago, non abbiamo avuto la forza di reagire.

Pessima soprattutto la prestazione da tre, molte le palle perse e decisivi gli errori ai liberi ed i troppi tiri dalla lunetta concessi agli avversari, alcuni per falli commessi scioccamente o sanzionati, nei nostri confronti, troppo severamente.

Non ho molto da dire se non che le tre prossime partite, che purtroppo affrontiamo in grande emergenza con 5 giocatori assenti all'allenamento di ieri, devono essere assolutamente vinte se vogliamo ancora sperare di evitare i Playout. Sono molte le partite che potevamo fare nostre, purtroppo le occasioni non ritornano ed il tempo inizia a scarseggiare. L'importante è non demoralizzarsi e mantenere tutti impegno e convinzione a partire dagli allenamenti. Le motivazioni restano fondamentali: dobbiamo credere di potere cambiare rotta e fare tutto il possibile per riuscirci!

US. S. Pellegrino BK - Basket Vercurago     62 - 71     Parziali 19-19, 38-38, 55-51

US. S. Pellegrino BK :  Zanchi A. 10, Bellazzi 4, Arsuffi ne, Cesare 5, Turani 8, Capelli 14, Zanchi M. 2, Ghisleni 12, Benadduce 7, Gritti T., Galizzi. All. Pesenti   

Basket Vercurago :  Consonni 2, Ferrario 13, Rebughini 3, Redaelli 7, Castoldi 15, Corbetta 6, Bonaiti F. 2, Kim 19, Bianchini 4, Fontana, Bonaiti A. All. Cocco

StatVsVercurago_2016-17

Il commento degli avversari.

Classifica_1R_2016-17

Zani Viaggi San Pellegrino - La Torre Basket 65-70. Che peccato, un'occasione persa!

Chiudiamo il  girone di andata con una bella partita, incerta fino alla fine ed anche discretamente giocata, condotta per oltre metà, già persa all'inizio del quarto periodo quando eravamo finiti sotto di una decina di punti per uno dei nostri soliti blackout (che non riusciamo ad evitare ci capitino ogni partita) ed infine quasi riacchiappata quando, a 14 secondi dalla fine, a compimento di una emozionante rimonta, eravamo in lunetta con due tiri a disposizione sul 62-64: purtroppo ne abbiamo segnato solo uno...  
Se avessimo pareggiato sarebbe bastato  difendere con attenzione e puntare ai supplementari, invece, non potendoci permettere di lasciar morire la partita con la palla in mano agli avversari, abbiamo dovuto adottare la tattica del fallo sistematico: la precisione in lunetta di Torre Boldone ed una sciagurata rimessa che ha consegnato la palla al contropiede avversario hanno scavato il solco finale di 5 punti proprio negli ultimi istanti. 
 
Abbiamo sofferto molto i lunghi avversari, soprattutto in difesa, concedendo un'infinità di secondi tiri, e questo secondo me è il motivo della sconfitta, anche se hanno inciso, considerato  l'equilibrio in campo, una bassa precisione ai liberi, falli (soprattutto i tecnici) da evitare ed anche un arbitraggio che, seppur sicuramente in buonafede, non è stato oggettivamente equilibrato, con errori grossolani, paragonabili ai nostri nei momenti purtroppo decisivi.
 
Note positive una discreta percentuale da tre (purtroppo molto più scarsa, addirittura inferiore, quella da due) e meno palle perse del solito, oltre alla capacità di ricucire lo svantaggio nel quarto periodo. Buono anche il rientro di Ghisleni e Matteo Zanchi (che si è però infortunato alla man ieri in allenamento) mentre perdura l'assenza di Arsuffi.
 
MVP della serata per noi sicuramente Bellazzi, autore di 19 punti e di due tiri da tre rocamboleschi, sulle sirene di fine periodo. Ottimo anche Capelli. Serve un maggior rendimento da parte di tutti gli altri per puntare alla salvezza!
Tra gli avversari l'ex Previtali è stato di gran lunga il migliore. 
 
StatVsTorre_2016-17
 
Siamo sicuramente in ripresa, considerato che gli avversari nelle ultime settimane avevano battuto anche squadre molto quotate, ma ci servono assolutamente delle vittorie: siamo in piena zona playout ma anche a soli due punti dagli ultimi posti PlayOff!
 
US. S. Pellegrino BK - La Torre Basket     65 - 70    
Parziali 21-15, 37-31, 48-53
US. S. Pellegrino BK :  Zanchi A. 2, Bellazzi 19, Cesare ne, Turani 5, Capelli 15, Zanchi M., Ghisleni 9, Benadduce 10, Bertoli 2, Gritti T. 3, Galizzi. All. Pesenti   
La Torre Basket :  Viero, Zambelli M. 10, Savi 8, Agostinelli N. 6, Cortinovis 6, Previtali 21, Castelletti F. 3, Bossi 9, Menichini ne, Della Valentina, Andreoletti 2, Prettato 5. All. Mostosi
 
Class13A_2016-2017 

F.lli Maggi Civatese - Zani Viaggi S. Pellegrino 77 - 81

Come l'anno scorso l'aria di Civate guarisce tutti i nostri problemi, e speriamo che questa volta l'effetto sia duraturo.

Abbiamo segnato molto più della nostra media recente e questo punteggio alto ci ha permesso di avere ragione di una squadra che occupava il terzo posto in classifica ed in casa aveva perso una sola volta.
Siamo stati in testa praticamente dall'inizio alla fine, tranne un minuto a metà del quarto periodo, arrivando anche ad avere 10 punti di vantaggio, ma soprattutto rintuzzando ogni volta i tentativi di rientro degli avversari: è una grande dimostrazione di volontà, concentrazione ed applicazione, considerato che eravamo solo in 9 giocatori abili (Ghisleni ed Arsuffi, in recupero dai loro problemi fisici con speranza di rientro a Gennaio, erano in panca cambiati solo per incitare i compagni, importante ed apprezzatissima dimostrazione di attaccamento alla squadra, che testimonia come l'atmosfera stia cambiando e l'armonia di gruppo inizi a crescere), di cui 4 under, ed Alberto Zanchi, pur ben giocando, era indisposto.

Abbiamo avuto ottime statistiche, a parte la precisione da tre, troppi falli inutili (tecnici/Intenzionali o proprio frutto d'ingenuità) e qualche palla persa in più degli avversari (quelle a fine partita potevano essere pericolose!).

Ottimi per realizzazioni Bellazzi, Benadduce, Capelli, Zanchi e Gritti ma la menzione d'onore questa volta va con merito all'under Galizzi, autore di 6 punti e di una solida prova a rimbalzo: comunque sono state solo le punte di diamante di una prestazione di squadra che ricorderemo a lungo!
Buone nel Civate le prove di Valsecchi e Castagna.

E' sempre bello giocare nel loro palazzetto affollatissimo di spettatori appassionati (e anche se questa volta ci siamo sentiti qualche parola di troppo dalle tribune, dopo tutto ci sta): un'atmosfera simile, a quanto pare, carica anche gli avversari. Ringraziamo poi il dirigente della squadra locale che ci ha inviato delle bellissime immagini scattate dal loro bravo fotografo.

Venerdì 6 Gennaio al PalaSampe ci attende uno scontro salvezza contro la quotata Torre Boldone, che ad inizio stagione, grazie ad un'abile attività di reclutamento nei mesi estivi (giocano nelle loro fila anche i nostri ex Previtali e Matteo Zambelli), era accreditata di un campionato di vertice ma che ha avuto qualche problema di troppo nelle prime giornate ed ha per ora i nostri stessi 10 punti: sembra però in ripresa, avendo vinto tre delle ultime 4 partite, superando in casa sia Dalmine che Vercurago, due delle migliori compagini del nostro girone, e perdendo di due punti a Civate, contro il nostro ultimo avversario. I suoi migliori risultati li ottiene nel proprio Palazzetto e speriamo che la consuetudine continui...
Le partite così importanti le soffriamo di più di quelle dove partiamo col pronostico chiuso e non abbiamo nulla da perdere, ma penso che, se giostreremo al massimo e recupereremo qualche assenza, ce la potremo giocare alla pari: dipende da noi!
Vincere sarebbe importantissimo perché poi inizia il ritorno e, nelle 4 partite successive, incontriamo nuovamente le squadre che ci avevano permesso di ottenere 6 punti subito in partenza: ripetendoci potremmo essere vicini al traguardo.

F.lli Maggi Civatese - US. S. Pellegrino BK 77 - 81

Parziali 14-18, 30-35, 60-64

F.lli Maggi Civatese : Valsecchi 18, Castagna 16, Galli 11, Corti 10, Panzeri F. 8, Fracassa 5, Capovilla 4, Bosso 3, Boselli 0, Bonati, Negri. All. Brusadelli-Grillo

US. S. Pellegrino BK : Bellazzi 16, Bennaduce 16, Zanchi 13, Capelli 13, Gritti 11, Cesare 5, Turani 1, Galizzi 6, Ghisleni NE, Arsuffi NE. All. Pesenti

StatsAtCivate_2016-17

Il commento degli avversari.

Classifica_12a_2016-17

Condividi contenuti