CB Pescate - Zani Viaggi S. Pellegrino BK, 63 - 68. Alive and kicking!

Vittoria importantissima, conquistata nonostante le pesanti assenze di Bellazzi, Arsuffi, Bertoli e con un Turani a mezzo servizio per problemi al ginocchio: come a Civate sembra che riusciamo a dare il meglio, impegnandoci al massimo anche individualmente, proprio in questi momenti di difficoltà. E stiamo forse tornando la squadra da trasferta dello scorso anno...
 
Affrontavamo un'avversaria diretta per la salvezza e questi due punti valgono doppio perché abbiamo superato gli avversari (la classifica nella zona salvezza è cortissima, con sei squadre tra i 10 edi 14 punti: al momento siamo ancora ai Play-Out, perché Mandello è in vantaggio negli scontri diretti, ma con due punti in più saremmo ai Play-Off) e, avendo già vinto all'andata, se a fine stagione arrivassimo a pari punti, noi saremmo davanti: è come se avessimo quattro punti di vantaggio! L'anno scorso fu proprio il Pescate che, battendoci in casa nello scontro salvezza a tre giornate dalla fine, ci condannò alla retrocessione.
 
Ottima la prestazione di Benadduce, da tempo ormai costantemente ad alti livelli, che è stato anche segnalato nelle Top5 settimanale de "L'Eco di Bergamo" (sorvoliamo però sul quinto fallo + tecnico, 3 liberi segnati + palla in mano per gli avversari, che a 3 minuti dalla fine ci ha praticamente fatto riagganciare dal Pescate...). Importantissimo l'apporto di Matteo Zanchi che si è anche dovuto sobbarcare l'inusuale ruolo di play.  Anche Ghisleni, dopo un incredibile 1/9 iniziale al tiro, a fine partita, con Benadduce in panca, è stato fondamentale. 
Molto bravo coach Pesenti che ad inizio partita aveva inquadrato benissimo i giocatori avversari e spiegato perfettamente quali accorgimenti adottare in attacco ed in difesa.
 
Le statistiche fotografano bene la partita, anche se alcuni errori tattici degli avversari (ad esempio in difesa), che ovviamente da quelle non risultano, ci hanno facilitato il compito. La percentuale da tre, oltre il 43%, dimostra che alla fine la vittoria ce la siamo guadagnata con questo fondamentale, mentre sta diventando un problema il fatto che concediamo troppi secondi tiri agli avversari, con poca attenzione al tagliafuori e posizioni sbagliate per catturare i rimbalzi in difesa. Troppe le palle perse in relazione alle recuperate, soprattutto dovute ad infrazioni di passi e passaggi davvero fuori misura e direzione, ma a parziale scusante va detto che mancava il play titolare. Bisogna anche dire che la palestra aveva un fondo molto scivoloso e canestri duri.
Da evitare i soliti momenti di blackout, come nel secondo quarto, in cui abbiamo segnato due punti in 7 minuti,  ma per fortuna questa volta nell'ultimo periodo non abbiamo mollato ed anzi abbiamo mostrato grande determinazione e concentrazione, ribaltando il risultato con un parziale di 20-8!
 
Per gli avversari, a cui, per essere onesti, mancavano due dei migliori giocatori, Kaho e Rusconi, ottima la prova del giovane play n. 5 (credo sia Butti ma non ho a disposizione il referto).
 
Ora non bisogna sottovalutare l'impegno di Venerdì 27 contro Mezzago, squadra che, anche se ultima in classifica, mostra decisi segni di miglioramento (nell'ultima partita era addirittura in vantaggio contro Dalmine al primo quarto!). All'andata vincemmo facilmente, grazie alla supremazia nel reparto lunghi, ma la velocità di una squadra giovane potrebbe metterci in difficoltà. Vincere è indispensabile perché, data la classifica, possiamo tranquillamente salvarci semplicemente battendo gli avversari diretti ma non possiamo compiere passi falsi.
 
StatsAtPescate2016-17
 
CB Pescate - US. S. Pellegrino BK, 63 - 68    
Parziali 15-20, 34-30, 51-48   
CB Pescate:  Evans 6, Butti 11, Lorenzon 11, Gatti 5, Mencarelli, Figini 3, Longhi, Rotta 2, Rigamonti 10, Zucchi 6, Polvara 9, Ghislanzoni. All. Colombo   
US. S. Pellegrino BK:  Cesare, Turani 3, Capelli 2, Ghisleni 12, Benadduce 23, Zanchi M. 13, Gritti T. 7, Zanchi A. 6, Galizzi 2. All. Pesenti
 
Classifica_2R_2016-17